Alessandro Giglioli

Nato a Firenze nel 1980, inizia a suonare a 10 anni; la passione per la chitarra e per la musica in tutte le sue forme lo porta ad approfondire sia gli studi classici che quelli moderni. Si diploma in chitarra classica col massimo dei voti presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze (dove ha studiato con i Maestri Bruno Battisti D’Amario e Paolo Paolini) e in chitarra moderna ad indirizzo rock-fusion col massimo dei voti, lode e menzione speciale presso l’Accademia Lizard di Fiesole (dove ha studiato con Alex Stornello e Giovanni Unterberger).Approfondisce gli studi seguendo clinic e masterclass con musicisti di fama internazionale, come Leo Brouwer, Alvaro Company, Pavel Steidl, Flavio Cucchi, Betho Davezac, Maurizio Colonna (chitarra classica), Frank Gambale, Scott Henderson, Carl Verheyen, Mike Stern, Guthrie Govan, John Petrucci (chitarra moderna).Dal 2005 è docente presso la sede centrale dell’Accademia Lizard di Fiesole per i corsi S.S.M.(Scuola Superiore di Musica) di chitarra, improvvisazione, teoria e armonia moderna; nellastessa sede segue anche gli allievi del "Lizard College", provenienti da tutta Italia, ed ha il ruolo di Super Tutor per il perfezionamento degli studenti del corso di Diploma Professionale.Insegna inoltre chitarra classica e moderna presso la Scuola Comunale Mabellini (Pistoia), presso il Centro di Formazione e Cultura Musicale (Sovigliana) e presso l’Associazione Culturale Medialab (Firenze). Viene regolarmente invitato a tenere clinic e masterclass su tecniche e stili della chitarra elettrica, improvvisazione e armonia moderna, partecipando ad importanti manifestazioni musicali e collaborando con varie strutture didattiche in tutta Italia.

Nel corso degli anni ha suonato con numerose band e partecipato come session man in live e progetti discografici di generi diversi, oltre ad aver collaborato con varie formazioni ed ensemble di musica classica e contemporanea, esibendosi in Italia e all’estero.
Nel 2014 è stato chiamato a registrare le chitarre per il progetto discografico jazz-fusion di Fabien Aubry (compositore, tastierista e docente del Berklee College of Music) presso gli studi della sede Berklee di Valencia ("Ann Kreis Scoring Stage"). Nel 2016 ha suonato con l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (diretta dal Maestro Brad Lubman) per la Prima nazionale di “Accanto”, del compositore tedesco Helmut Lachenmann, eseguita nel Teatro dell'Opera di Firenze. Altri lavori e pubblicazioni: nel 2006 ha realizzato il dvd didattico “Suonare nello stile di Allan Holdsworth” per la Playgame Music (pubblicato e distribuito da Carisch); dal 2008 al 2010 ha pubblicato video lezioni per il software didattico Musica Interattiva; dal 2012 al 2014 è stato collaboratore della rivista specializzata Chitarre, tenendo la rubrica mensile "Con-Fusion" (didattica per chitarra jazz-fusion e rock-fusion); dal 2013 al 2015 ha collaborato con il WeBlog Magazine DotGuitar (diretto da Lucio Matarazzo), dove è stata pubblicata in varie puntate la sua Tesi di Laurea "Sintesi dialettica tra folklore, tradizione e contemporaneità nella musica per chitarra sola di Leo Brouwer"; collabora inoltre alla realizzazione di metodi musicali per la collana didattica dell’Accademia Lizard (per le edizioni Ricordi, Universal e Carisch). Iscritto alla SIAE dal 2005, è attualmente impegnato nella produzione della sua musica col progetto strumentale rock-fusion "Get Fuzzy!", insieme a Marco Barsanti (batteria), Dario Calamai (tastiere) e Giampiero Occhiato (basso). E’ endorser e dimostratore delle chitarre artigianali "Gianand Guitar Works", degli effetti per chitarra "Dolphin’s Sound" e degli speaker "Dragoon" by Giniski.