Pietro Guarracino

Pietro Guarraciono insegnante di chitarra  scuola Medialab Firenze

Pietro Guarracino si forma in varie scuole musicali fiorentine (Atheneum Musicale Fiorentino, Accademia Musicale Fiorentina, Lizard di Fiesole) come chitarrista rock, jazz, blues e fingerstyle e infine completa la sua formazione laureandosi al triennio jazz e successivo biennio sotto la supervisione di Stefano Zenni e Tomaso Lama al conservatorio Martini di Bologna con le tesi “Sensibilità e struttura ritmico-metrica in Charlie Parker” e “Maurice Ravel, un pioniere impressionista: le tecniche compositive, le scoperte, l’influenza sul jazz e sulla musica contemporanea” con la votazione di 110 e lode.
Partecipa inoltre a summer school in Inghilterra organizzate dall’International Guitar Foundation studiando con musicisti del calibro di Guthrie Govan (Steven Wilson, Hans Zimmer) Dominic Miller (Sting) e Dave Kilminster (Roger Waters), e a seminari jazz tenuti dal corpo insegnanti della Manatthan School Of Music organizzati da Veneto Jazz.
Attualmente è nel corpo docenti della scuola fiorentina Playloud.
 Si fa le ossa nella scena underground fiorentina nelle band Dedalus Alley, Surface, Insight, Etesii, Nora Prentiss e Rivers e attualmente suona nella band post-rock Eileen Sol con la quale ha debuttato con il disco Iconoclasta (selezionato nella sezione Dieci piccoli indiani dalla rivista online Ondarock).
 In campo teatrale ha collaborato con il comico e cantante Lorenzo Baglioni nei tour degli spettacoli Selfie e Bar Sport (quest’ultimo tratto dall’omonimo romanzo di Stefano Benni) in veste anche di arrangiatore oltre che di chitarrista, con il regista Cristiano Burgio negli spettacoli Tribute e Diario Di Un Folle (quest’ultimo tratto da Nightmare Before Christmas di Tim Burton) anche qui nella doppia veste di arrangiatore e chitarrista, e attualmente collabora con l’attore Neri Marcorè con cui ha girato l’Italia nello spettacolo Quello Che Non Ho con arrangiamenti su musiche di Fabrizio Di Andre di Paolo Silvestri e regia di Paolo Silvestri e il recital Da Faber A Gaber, con la cantante e chitarrista Giua con la quale ha realizzato il disco Piovesse Sempre Così sotto la direzione artistica sempre di Paolo Silvestri, con il trio vocale Le Signorine nello spettacolo Balocchi E Carbone con arrangiamenti di Francesco Giorgi e con il regista teatrale Giovanni Ortoleva per i cui spettacoli Saul e I Rifiuti La Città E La Morte (testo originale di Fassbinder) che hanno debuttato con menzione speciale alla Biennale di Venezia 2019 e 2020 ha composto ed eseguito le musiche originali.